Le foto di questa creatura la ritraggono in forme così esagerate da far sospettare l’utilizzo di Photoshop, il problema è che le foto sono reali, quelle forme sono reali, quella povera bestia è viva ed è stata creata intenzionalmente.

Il suo nome è “Toro blu belga”, gli agricoltori li hanno fatti riprodurre selettivamente per molti anni fino ad isolare una procedura che induce induce l’ipertrofia muscolare oltre i normali limiti.

ca. 1990-1997, England, UK — Astucieux du Moulin de Rance, a British Belgian Blue bull, presented by B.E. Newton. — Image by © Yann Arthus-Bertrand/Corbis

La mutazione prende il nome di “Doppio muscolo”, e si verifica quando viene a mancare un gene che regola la crescita muscolare, ovviamente l’industria della carne ha sfruttato questa mutazione per aumentare i profitti.

Più mucche, più grasse, più carne, più profitti.

La vita di questi esemplari è molto difficile a causa delle loro dimensioni. A partire dalle dolorosissime gravidanze, i loro vitelli nascono con un altissimo potenziale di problematiche e difetti.
Alcuni hanno lingue troppo grandi e soffocano, altri soffrono di problemi cardio respiratori, ossei o articolari, altri sono incapaci di muoversi a causa di malformazioni nell’apparato locomotorio.

Nella maggior parte dei casi questo porta ad una morta precoce.

Ovviamente siamo solo all’inizio.

Al di là dell’imposizione di una dieta vegana, spesso una soluzione troppo drastica per molti, non esiste davvero nulla che si possa fare per fermare questi crimini verso la natura che, presto o tardi, diventeranno crimini contro l’umanità stessa?
E’ solo una questione di tempo, semplici numeri, il dado è già tratto.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here