Paura nella capitale francese poco dopo le 16. Un uomo armato di martello si scaglia contro tre poliziotti di pattuglia prima di essere ferito a colpi di pistola e neutralizzato. E’ un ricercatore universitario quarantenne di origine algerina sconosciuto a servizi segreti e polizia. In ospedale ha detto di essere “un soldato del califfato”. 900 persone chiuse per oltre un’ora all’interno della basilica con le mani alzate per consentire la ricerca di eventuali complici.

La polizia francese ha subito invitato la cittadinanza a non recarsi nelle vicinanze e per oltre un’ora a centinaia di visitatori della cattedrale, circa 900 persone, non è stato consentito uscire dalla chiesa. La polizia ha chiesto loro di tenere le mani alzate per procedere più rapidamente a verifiche nel caso qualche complice dell’aggressore si trovasse all’interno della chiesa. Poi, effettuati tutti i controlli, i visitatori sono cominciati a defluire all’esterno. “Stiamo tutti bene”, continuavano a ripetere ancora sotto shock e dall’interno della basilica hanno rilanciato su twitter le loro foto con i volti atterriti e le braccia alzate.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here