L’allarme nucleare cresce. Nonostante l’euforia per l’accordo raggiunto con l’Iran, le incognite sull’utilizzo delle armi atomiche nel mondo restano. Non sono disponibili, infatti, dati ufficiali sul numero di testate in possesso di ogni singolo Stato, essendo un segreto nazionale, e le stime si basano su studi, ricerche e attività di intelligence. Solo Stati Uniti e Russia hanno l’obbligo di ricevere periodicamente ispezioni pubbliche sulla base di accordi per limitare le armi di distruzione di massa.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here