Consigli per visitare il parco dei monti Simbruini

IL PARCO DEI MONTI SIMBRUINI

Il Parco Regionale dei Monti Simbruini è un’area protetta di circa quasi 30.000 ettari che comprende sette comuni (Jenne, Subiaco, Camerata Nuova, Cervara di Roma, Filettino, Trevi nel Lazio e Vallepietra) a cavallo delle province di Roma e Frosinone.

Tra cime alte fino a duemila metri, come Monte Viglio (2156 m) il Monte Tarino (1961 m) e il Monte Autore (1855 m), si trovano grandi faggete lungo le pendici delle montagne, ampi altipiani carsici e numerosi sorgenti d’acqua, utilizzate fin dai tempi dei Romani.
Negli altipiani carsici, l’erosione dell’acqua ha dato vita a grotte e cavità come la Grotta dell’Inferniglio a Jenne e il Pozzo del Gelo a Camerata Nuova.

L’area è attraversata da due corsi d’acqua: il fiume Aniene, che nasce nella località Fiumata (Filettino) e il torrente Simbrivio. Tra le ricchezze artistiche ed archeologiche presenti nel Parco, vi sono le mura “saracene” di Filettino, del IV o V secolo a.C., i ruderi dell’antico abitato di Camerata, distrutto da un incendio nel corso dell”800, i resti del castello nel centro storico di Jenne e l’imponente Castello Caetani di Trevi nel Lazio.

LA FAUNA

La fauna è particolarmente ricca, considerando la vicinanza di Roma: si trovano infatti numerosi cinghiali, caprioli, almeno due branchi di lupi e alcuni esemplari dell’orso marsicano. Negli ultimi anni l’Ente Parco ha iniziato un programma di reintroduzione di cervi per favorire le popolazioni dei lupi e degli orsi.

Oltre 100 specie di uccelli nidificano nel Parco dei Monti Simbruini, di cui 12 sono rapaci: il territorio dei Simbruini ospita uno dei pochi nidi di aquila dell’Italia Centrale. Tra le specie rare di uccelli presenti sui Monti Simbruini c’è anche la coturnice. Nelle zone umide si trovano specie anfibie molto particolari, tra i quali la salamandrina dagli occhiali, una specie endemica, e alcune specie di tritoni.

LA FLORA

La particolarità della vegetazione del Parco dei Monti Simbruini è dovuta alla presenza sia di specie tipiche centroeuropee, sia di specie mediterranee, sia di specie alpine nelle zone più alte. Il territorio è per lo più boscoso, in particolare faggete, ma sono presenti anche il sorbo degli uccellatori, il frassino, l’acero montano e l’acero riccio. Tra le specie rare vi sono il sempreverde tasso e l’agrifoglio. Al di sotto dei 900metri vi sono per lo più boschi misti, nei quali si trovano l’orniello, acero campestre e il sempreverde leccio.

SENTIERI E VISITE

vista dai monti simbruini

Nel Parco dei Monti Simbruini sono presenti oltre 40 sentieri, che percorrono i diversi ambienti naturali, consentendo di ammirare la varietà faunistica e floreale del parco.

I sentieri sono sia a media che a lunga percorrenza, per consentire escursioni di poche ora o di un’intera giornata., ma ve ne sono anche alcuni adatti ad una breve e piacevole passeggiata nella natura. Potete trovare sentieri adatti al trekking, all’equitazione, alla mountain bike o a camminate non impegnative.

COME ARRIVARE NEL PARCO DEI MONTI SIMBRUINI

In auto

Il Parco si trova ai confini tra Lazio e Abruzzo ed è facilmente raggiungibile da Roma, da L’Aquila, da Frosinone, Rieti e Napoli.  In auto per i principali ingressi al Parco

  • A24 uscita Vicovaro-Mandela, via Tiburtina e infine la via Sublacense per Subiaco e Monte Livata, Cervara di Roma e Campaegli, Jenne, Vallepietra, Trevi, Filettino e Campo Staffi;
  • A24 uscita Carsoli per Camerata Nuova
  • A24 uscita Avezzano, e poi per Capistrello per andare a Trevi, Filettino e Campo Staffi
  • A1 uscita Valmontone, direzione Genazzano, Piglio, Altipiani di Arcinazzo, Filettino per Trevi, Filettino e Campo Staffi
  • A1 uscita Anagni e poi per Piglio-Altipiani di Arcinazzo oppure Fiuggi-Altipiani di Arcinazzo per Trevi, Filettino e Campo Staffi

In autobus

La zona è servita dalle autolinee Cotral:

  • da Roma: per Subiaco Carsoli (da metro B Ponte Mammolo)
  • da Frosinone: per Fiuggi – Altipiani di Arcinazzo – Subiaco
  • da Carsoli: per Camerata Nuova
  • da Subiaco: Cervara di Roma, Trevi e Filettino, Jenne e Vallepietra, Monte Livata e Campo dell’Osso

Le autolinee ATL

da Frosinone: per Trevi nel Lazio, Filettino e Campo Staffi

Per approfondire l’argomento, vi consigliamo di consultare questo sito per scoprire cosa Visitare in altre località turistiche.