Levanzo: un’isola in un mare di quiete

Condividilo con gli amici

L’isola di Levanzo, la più piccola delle isole Egadi, è un’isola selvaggia con un piccolo borgo di circa 100 levanzari, circondato da coste scogliose che si stagliano su un mare limpidissimo. L’isola di Levanzo è un luogo silenzioso, ideale per riposarsi e rilassarsi: troverete solo mare e natura.

Il suo habitat, costituito da uno splendido fondale marino e da una flora endemica che conta circa 400 specie rare di piante, è rimasto quasi intatto e fortunatamente oggi il delicato ecosistema dell’isola è tutelato dalla Riserva Marina protetta delle isole Egadi. Le calette di Levanzo sono molto meno affollate di quelle di Favignana, ma non per questo meno belle.

Se ti piace il nostro articolo sull’isola di Levanzo, rimani aggiornato su Viaggi e vacanze grazie alla nostra sezione del blog.

Cosa vedere a Levanzo

Il piccolissimo centro abitato che si estende intorno al porto di Cala Dogana. Il fiore all’occhiello dell’isola sono i graffiti preistorici: segnaliamo la Grotta del Genovese (per visitarla è necessario prendere accordi con il sig. Castiglione 0923.924032, costo circa 8 euro), una grotta del paleolitico lunga 32 m ed alta 4.

Nella parte inferiore della Grotta si trovano graffiti del Paleolitico Superiore con figure animali, soprattutto equini, bovini e cervidi, e poche figure umane.
I graffiti della zona superiore risalgono al tardo Neolitico e rappresentano figure stilizzate umane di colore nero e alcuni animali tra cui un tonno e un delfino, le più antiche rappresentazioni di pesci in Europa. Ricordate di portarvi la torcia per vedere meglio le pareti. Il faro di Capo Grosso, sulla punta più a nord dell’isola.

Spiagge, grotte e calette a Levanzo

costa degli aranci a Levanzo

Le grotte principali dell’isola di Levanzo: Grotta del Genovese, Grotta dei Porci, Grotta di Punta Cappero, Grotta delle Pecore, Grotta di Cala tramontana e Grotta del Palummo. E’ possibile raggiungere a piedi alcune calette ghiaiose dirigendosi verso il faraglione. E’ interessante fare il giro dell’isola in barca per vedere:

Grotta grande, raggiungibile anche da terra, Il faraglione, le cui acque sono ricche di saraghi e cefali, Cala del Genovese, Punta dei sorci, Cala tramontana, dove su uno sfondo di rocce rosse si aprono numerose grotte, Faro di Capo Grosso, Cala Calcara, Punta Altarella, Punta S. Leonardo, Cala Minnola e Cala Fredda.

Passeggiate a Levanzo

Passeggiare dal paese verso la zona meridionale, dove si trovano Cala Fredda e Cala Minnola; lungo la strada troverete una pineta e da qui volendo si possono raggiungere le case Florio e l’antica torre di avvistamento saracena. Passeggiare dal paese verso punta Pesce, dove vi è la Grotta del Palummo (la discesa è pericolosa); procedendo si vede il faraglione con le sue colonie di uccelli, davanti al quale vi è una splendida spiaggia di scogli e sabbia; proseguendo sul sentiero si arriva alla Grotta del Genovese (aperta su richiesta)

Andar per funghi tra le alture di Pizzo del Monaco e Pizzo del Cervo.

Diving ed esplorazioni subacquee

L’isola è circondata da splendidi fondali ricchi di flora e fauna. Sono presenti anche numerosi reperti archeologici risalenti alle Guerre Puniche e al periodo Romano. I diving center più vicini si trovano sull’isola di Favignana, che vi consigliamo di contattare anche solo per conoscere le aree archeologiche interdette alle immersioni.

Le isole Egadi sono Riserva Marina: è vietata la pesca con respiratori.

Cosa mangiare sull’isola

Biscotti all’uva passa, i panini kabucci ripieni di tonno e pomodoro e i piatti a base di pesce e funghi locali sono i principali piatti della gastronomia tipica delle Egadi.

SAPEVI CHE…

L’isola di Levanzo era chiamata Phorbantia dagli antichi romani e Al Yabisah (l’Arida) dagli arabi, perché priva di sorgenti d’acqua.

Come arrivarci

In nave:

  • dal porto di Trapani partono tutto l’anno aliscafi e traghetti della Siremar e delle Usticalines.

In aereo:

  • l’aeroporto più vicino è quello di Trapani Birgi, da cui si giunge al porto di Trapani con soli 40 minuti di autobus (AST – Autolinee Siciliana Trasporti, Terravision, altri operatori locali).
  • dall’aeroporto di Palermo “Falcone Borsellino di Punta Raisi” distante un’ora e mezzo di autobus.

Da Trapani sarà necessario prendere una nave per Levanzo.

How useful was this post?

Click on a star to rate it!

Average rating 0 / 5. Vote count: 0

No votes so far! Be the first to rate this post.

We are sorry that this post was not useful for you!

Let us improve this post!

Tell us how we can improve this post?